Davide Ghaleb Editore

HOME

DAVIDE GHALEB EDITORE
AL CUBOFESTIVAL 2018


Durante il 
CUBO Festival 2018 - Un Borgo di Libri
dal 31 maggio al 3 giugno
nel Borgo Medievale di Ronciglione

La casa editrice Davide Ghaleb
partecipa con


MASSIMILIANO MASCOLO
DANIELE CAPO

ANTONELLO RICCI
FRANCESCO CECCAMEA

Sabato 2 giugno ore 11:00 - Giardino dei Borghi, Ronciglione (VT)
DANIELE CAPO- "Ri-Costituente
"
RI-Costituente è un progetto promosso dalla Casa Editrice Davide Ghaleb in sinergia con l’ARCI Viterbo che intende rendere omaggio alla Repubblica italiana, in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, e dell’Anniversario del 25 aprile.
È realizzato dall’Architetto e Grafico Daniele Capo, comprendente oltre le illustrazioni dei più importanti articoli della Costituzione Italiana, l’intero testo introdotto dalle prefazioni di Domenico Gallo, Paolo beni e Daniela Piscitelli.
Il progetto intende valorizzare la potenzialità dell’uso delle immagini nella divulgazione dei valori costituzionali e per questo la pubblicazione è sostenuta anche da Aiap (Associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva). Le illustrazioni, basate su figure semplici e colorate, si muovono tra il disegno per l'infanzia, richiami alla storia dell’arte, all’infografica, alla cultura pop, con una  dose di ironia e a volte sarcasmo. Esse si ispirano in parte agli ‘Isotype’ di Otto Neurath e a un’estetica ‘meccanica’ e ‘elementare’ che ricorda il periodo storico in cui la Costituzione fu scritta.
Una parte di questo lavoro è stato creato inizialmente dall’autore, fondatore dello studio Grammé, per produrre i flyer dell'ARCI distribuiti in occasione della giornata di mobilitazione in difesa della Costituzione il 12 marzo 2010. comprendente anche una serie di illustrazioni stampate su una striscia lunga 14 metri. Per il testo è stato utilizzato un carattere tipografico chiamato come il libro e realizzato per l’occasione.  

Architetto e grafico, è socio dell'Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, ha curato il progetto grafico del libro Scrittura Corsiva, e vi ha contribuito con un testo sull'origine della scrittura italica. Il suo sito danielecapo.com offre un'esaustiva panoramica dei suoi lavori e interessi. Ha seguito i corsi di calligrafia e tiene corsi e lezioni di scrittura a mano e calligrafia storica. Vive e lavora a Viterbo.

Sabato 2 giugno ore 12.00 - Campo dei Fiori - Ronciglione (VT)
MASSIMILIANO MASCOLO - "Il campione antifascista"
La pubblicazione fa riemergere da un oblio lungo quasi settant’anni la figura del primo sportivo viterbese in grado di affermarsi in ambito italiano, malgrado la sua carriera sia stata condizionata dall’ostracismo delle autorità fasciste, che lo bollarono come sovversivo e comunista.
I successi di Ferruzzi, colpito dalla tubercolosi e scomparso a poco più di ventotto anni, ebbero breve durata: non così la sua popolarità nella Viterbo sportiva che nell’immediato dopoguerra chiese senza esito che gli fosse intitolato lo stadio di via della Palazzina e gli dedicò anche una società sportiva.
Poi la polvere del tempo si è posata sul suo nome, e c’è voluta una lunga e complicata ricerca per ricostruirne in maniera fedele i successi sportivi e le sofferenze nella vita quotidiana sotto il regime.
In ottanta pagine corredate da molte fotografie d’epoca e inedite, l’autore ha ripercorso la carriera di Edoardo Ferruzzi dagli esordi nella Robur Viterbo al passaggio alla società romana del Trastevere, fino al sogno brevemente cullato di prendere parte all’Olimpiade del 1928. La parabola del Ferruzzi podista si incrocia spesso con i guai del Ferruzzi cittadino, preso di mira per le sue simpatie comuniste, segnalato alla polizia, sorvegliato e probabilmente anche boicottato nella sua rincorsa verso la gloria sportiva.

Massimiliano Mascolo è un giornalista sportivo di Viterbo. Lavora alla Rai più o meno da trent’anni, dei quali venti passati a Rai Sport dove è capo redattore. Ha seguito quattro edizioni dei giochi olimpici estivi, due mondiali di calcio, diverse manifestazioni internazionali di rugby, basket, atletica leggera. Ha commentato circa 600 partite di basket, dalla Nazionale alla serie B.
Appassionato di storia dello sport di Viterbo e provincia, ha curato e gestisce l’Archivio dello Sport Viterbese dove raccoglie documenti, foto, video, libri e giornali oltre a maglie, gagliardetti, distintivi e memorabilia di ogni tipo.
Allo sport viterbese ha già dedicato alcune pubblicazioni, tra questi: Viterbese! 70 anni di storia, Mariposa, 1997; La Tuscia nello Sport, Melting Pot 2009; All’inferno e ritorno – un anno con la Viterbese su campi e campetti del Lazio, Davide Ghaleb Editore 2014.

 

Sabato 2 giugno ore 18.00 - Piazza degli Angeli, Ronciglione (VT)
ANTONELLO RICCI, "Giardino e morte del Signor Palomar"

A più di cinque anni dall’ultimo dei racconti metricati (inaugurati da 1932) ecco che esce questo Giardino e morte del signor Palomar ultimo libro di Antonello Ricci..
A dispetto della sua forma che può sembrare una raccolta Giardino e morte si manifesta un telos (dal greco fine, scopo, obiettivo),  che compatta i primi quattro pezzi (2017-18), così chiamati dall’autore perché nati da una sorta di crocevia tra ricerca sul campo critico e poesia-racconto.
I quattro brani Giardino e morte del signor Palomar, Kinski a Venezia, Rovine dal futuro, Ritorno a Sciangai utilizzano un metodo di metodo di scrittura-vampira: suzione-e-riscrittura di brani d’autore nonché trascrizione di schegge di parlato da film eccetera: operazione puntualmente condotta in versi, con esiti che si spingono ben oltre-il-collage. Con tratti di oltranza-oltracotanza cannibalica.
Ciascun pezzo è naturalmente costituito da un’accordatura autobiografica che culmina, in maniera più forte, con l’ultimpo racconto.
Il volume riproporre, in contesto nuovo e inedito, il poemetto Il colombiano già uscito, era il 2011, per lo stesso editore quale libretto di sala per l’omonimo reading-concerto (per la regia di Alfonso Prota).
Chiudono Giardino e morte, due pezzi riaffiorati dal cassetto degli inediti, datati entrambi al 2012: Le due città, un’invenzione dal vero della tormentata parabola creativa e di vita del pittore viterbese Carlo Vincenti, morto suicida nel 1978 e Intorno a questa tavola imbandita, un divertissement metapoetico che si articola in tre brevi monologhi-variazioni sul tema del pianto di Ulisse.
Il libro contine anche delle immagini che cadenzano il volume: sono tratte da alcune riprese effettuate da Lorenzo Ricci nell’inverno 2017 nel corso di un sopralluogo presso le rovine dal futuro del mai-completato Ospedale Psichiatrico di Viterbo, il cui cantiere fu dismesso più o meno a margine dell’entrata in vigore della Legge Basaglia (1978).

Antonello Ricci (Viterbo 1961) insegna presso l’Istituto Magistrale della sua città. È dottore di ricerca in «Storia e cultura del viaggio e dell’odeporica nell’Europa moderna» presso l’Università degli studi della Tuscia. Protagonista di numerose esperienze di impegno civile (dalle inchieste per il settimanale Sotto Vocealle passeggiate-racconto nella battaglia per la istituzione del parco regionale Valle dell’Arcionello) è studioso interdisciplinare, poeta, performer, animatore culturale. Di formazione antropologica, ha pubblicato saggi scientifici di storia orale, antropologia della scrittura, poesia improvvisata e didattica della scrittura su riviste specializzate quali Italiano & OltreLa Ricerca Folklorica, I Giorni CantatiIl Mulino. Suoi articoli anche sul quotidiano Il Manifesto.Ha firmato vari libri e curatele per gli editori Vecchiarelli, Sette Città, Effigi, Stampa Alternativa. Collabora stabilmente con Davide Ghaleb Editore dal 2009.]

Domenica 3 giugno ore 17:30 - Chiesa della Provvidenza (Borgo di sotto) - Ronciglione (VT)
FRANCESCO CECCAMEA, "Tombini in fuga"
Pubblicato il secondo romanzo di Francesco Ceccamea, “Tombini in fuga”. Una certa curiosità suscita la notizia per via che l'autore fece molto parlare di sé, nel 2008, con il suo esordio letterario del 2008, in particolare dopo l’uscita di un articolo graffiante sulla rivista Novella 2000. "Tombini in fuga" è infatti il seguito di "Silenzi vietati" (Avagliano Editore). Anche qui si parla di persone vere, posti veri cambiando nomi ai personaggi e ai luoghi.
La storia riprende da dove l'autore aveva lasciato il personaggio: un funerale. La differenza è che stavolta lui con le pompe funebri ci lavora. Quando torna a casa da un servizio annota tutto, prende appunti, racconta in un diario le scene, le situazioni, le figuracce, lo squallore e i momenti di grande poesia a cui assiste a mano a mano che mette nella tomba i propri compaesani. 
A poco a poco il diario sfocia nei fatti privati del protagonista: da impotente terrorizzato dal sesso femminile lo ritroviamo fidanzato. Nel rapporto con la sua fidanzata però non va tutto bene e l’arrivo di un bambino rende le cose ancora più difficili. 

Il libro è inserito nella collana Latitudini,, diretta da Diana Ghaleb.
Il testo, con una prosa essenziale e diretta, va a toccare numerose corde universali, dalla crisi lavorativa ed esistenziale con cui le giovani generazioni ormai debbono confrontarsi da dieci anni a questa parte, al rapporto di coppia, affrontato con un’originalissima forma di tenerezza velata dalla crudezza della quotidianità, per arrivare a quello che più solletica la vita di ogni cittadina di provincia: la maldicenza.”
In questo libro si affronta l'argomento della morte, quella vera e quella inventata, il sesso e la vita sentimentale, lo scandalo, delle dicerie e della gretta e frustrata vita di paese.
Interessante affresco, di una tranquilla cittadina, che potrebbe essere identificata con una qualsiasi della nostra provincia e non solo, dove a volte per noia a volte per la voglia di emergere, c’è chi si lascia andare nell’intreccio di fantasie mascherate da realtà, che però rischiano, come ci dimostra la recente cronaca nazionale, di rovinare per sempre la vita delle persone


Francesco Ceccamea ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2008 ("Silenzi vietati", Avagliano editore) provocando un bel dibattito sui maggiori quotidiani nazionali e finendo persino in caserma per diffide esposte da alcuni dei suoi stessi personaggi. Collabora da cinque anni con il fumettista Enzo Rizzi, scrivendo per lui i testi di "La Storia del Rock" (2012) "La Storia del metal" (2013) e "La Storia del Pop" (2014), tutti per la NPE editore. Ha pubblicato nel 2015 " Shocking Metal!" (Crac editore), un saggio sulla strampalata storia delle riviste metallare italiane, riscuotendo un buon successo di vendite e un discreto strascico di polemiche negli ambienti giornalistici rockettari. Collabora con varie riviste musicali tra cui "Classix Metal, Metal Hammer, HM e Classic Rock". Ha scritto per "Splatter, XL e Metal Shock!" Vive a Vetralla, è single e ha due figlie. Nel periodo della prima stesura di "Tombini in fuga" ha veramente lavorato per un’agenzia funebre. A volte indossa una maschera da cavallo prima di mettersi a scrivere.


Cubo Festival Un Borgo di Libri
Il programma completo
Torna dal 31 maggio al 3 giugno 2018 a Ronciglione la Fiera del libro e dell’editoria promossa dal Cubo Festival
Ronciglione, 26 aprile 2018

Il Cubo Festival – Un Borgo di libri - Fiera del libro e dell’editoria, giunta alla seconda edizione e unica fiera letteraria in provincia di Viterbo, torna a Ronciglione dal 31 maggio al 3 giugno 2018 nello splendido scenario del Borgo Medievale di Ronciglione. Dopo il grande successo dell’edizione 2017, che ha visto la partecipazione di oltre 20 case editrici e più di 100 autori, il Cubo Festival anche per il 2018 ripropone il festival letterario. Anche quest’anno oltre alla Fiera del Libro e dell’editoria, cui hanno aderito già decine di case editrici e molte altre stanno facendo richiesta, il festival proporrà incontri con i grandi autori italiani e i giovani emergenti. Nel borgo di Ronciglione in quei giorni nascerà un piccolo villaggio editoriale, dove sarà dato spazio alle novità editoriali del 2018. Le case editrici presenti alla fiera proporranno i testi dei loro autori che spaziano dalla letteratura, alla saggistica e alla scienza. Oltre agli espositori saranno realizzate quattro mostre permanenti. Due dedicate alla fotografia di Pietro Latini e Enrico Barbini. Una all’arte di Stefano Cianti, sul tema della reclusione, e una di Pietro Perelli, dedicata alle stampe in acquaforte. Anche quest’anno il festival darà un importante spazio alle edizioni per bambini con incontri con autori e laboratori didattici. Il Cubo Festival – Un Borgo di libri, che rientra nel Maggio dei libri, oltre a proporre incontri letterari e dibattiti, offrirà ogni sera agli spettatori un concerto musicale, che spazierà dalla musica di De Andrè, al jazz , al blues fino alla classica, a ingresso libero. Anche per il 2018 il festival sarà dedicato alla memoria del grande Tommaso Landolfi morto a Ronciglione nel 1979. Nel 2017 il Cubo Festival si è fatto promotore del gemellaggio tra i comuni di Pico, dove Landolfi è nato, e quello di Ronciglione, oltre all'intitolazione di una sala della Biblioteca Comunale. In programma alcune iniziative in ricordo del grande scrittore. Nel borgo saranno allestiti oltre agli stand della fiera, 4 arene per gli incontri, un book bar per gli aperitivi letterari e un Book Restaurant gestito dall’associazione culturale Mariangela Virgili, partner fondamentale del festival, dove poter degustare i prodotti del territorio. Tra gli ospiti dell’edizione 2018 la Iena Sabrina Nobile, il giornalista Antonio Polito, l’attore e scrittore Francesco Riva, il conduttore televisivo Savino Zaba, Francesco Maria Arminio, Veronica Raimo, l’attrice Claudia Conte, il professore Michele Mezza e tantissimi altri. L’ingresso a tutte le manifestazioni sarà totalmente gratuito grazie al contributo d’importanti sponsor privati come Unipolsai, Unicoop Tirreno e Bcc di Ronciglione e Barbarano Romano e agli enti Regione Lazio e Fondazione Carivit. Grazie poi al progetto Libri Randagi dell’Unicoop Tirreno sarà possibile “adottare” sempre gratuitamente uno dei tanti libri disseminati sul percorso della fiera.  Il festival oltre alla collaborazione dell’Associazione Mariangela Virgili si avvale di quella della Pro Loco Ronciglione, il Centro Ricerche e Studi, l’associazione Stanza di Birut, l’associazione In-Pari- Amo e la Scuola di musica di Ronciglione. Gli orari della fiera saranno il giovedì 31 maggio e venerdì 1 giugno dalle ore 16.30 alle 23.00, mentre il sabato 2 e la domenica 3 giugno dalle 10.30/13.00 la mattina e dalle 16.30/23.00 il pomeriggio. Qui sotto il programma completo della manifestazione:

Giovedì 31 maggio

Ore 10.00 Giardino dei Borghi (Scuola Media)
“Il Pesce che scese dall'albero - La Mia Storia di Dislessico Felice” di Francesco Riva

Ore 11.00 Piazza degli Angeli
“Logica” di Emiliano Ippoliti – Egea Edizioni Università Bocconi

Ore 11.00 Giardino dei Borghi
Le rose di Agbogbloshie di Laura Guercio - Augh! Editore

Ore 17.00 Provvidenza
“Fermata del Bus" di Claudio Fiorentini – Alter Ego edizioni

Ore 17.00 Piazza degli Angeli
“Il pesce che scese dall’albero” di Francesco Riva - Sperling & Kupfer editore

 Ore 17.30 Giardino dei Borghi
“Itinerari sospesi sui paesaggi della Tuscia” di Mario Dinarelli, – Annulli Editori

Ore 17.30 Campo dei Fiori

“Muhammad Ali” di Elena Catozzzi e Federico Buffa – Rizzoli Editore

Ore 18.00 Piazza degli Angeli
“Parole parole … alla radio” di Savino Zaba – Graus Editore

 Ore 18.30 Giardino dei Borghi
“Gargantua e Pantagruele” di François Rabelais – Gorilla Sapiens Edizioni

Ore 18.00 Provvidenza
“La peggio gioventù” di Francesco Crispino – Newton Compton Editori

Ore 18.30 Campo dei Fiori
“Geografia commossa dell’Italia interna.” Franco Maria Arminio – Bruno Mondadori Editore

Ore 19.00 Piazza degli Angeli
“Miden” di Veronica Raimo – Mondadori

Ore 19.00 Provvidenza
“Like Kobe. Il Mamba spiegato ai miei figli” di Francesco Poroli - Edizioni a colori

 Ore 19.30 Giardino dei Borghi
“Marketing automation: verso una nuova era del marketing digitale di Americo Bazzofia e Fabio Morelli – Casa Editrice Serena

Ore 21.30 Piazza degli Angeli
Con permesso Don Raffaé - Spettacolo teatrale liberamente ispirato alla canzone Don Raffaé

Ore 22.00 Piazza degli Angeli
Faber Folk Trio - Omaggio a De André

Venerdì 01 giugno

Ore 11.00 Piazza degli Angeli
“Le ore della contentezza” di Tea Ranno – Armando Curcio Editore

Ore 11.00 Giardino dei Borghi
“Agata la donna cannone” di Barbara Brocchi – Armando Curcio Editore

Ore 17.00 Piazza degli Angeli
"La Rivoluzione di Papa Francesco” di Americo Mascarucci – Historica Edizioni

Ore 17.00 Campo dei Fiori
“Chimera e altre illusioni” di Mauro Negretti – Tuga Edizioni

Ore 17.00 Giardino dei Borghi
 “Roma e i figli del male. La notte del commissario Castigliego” di Alessandro Maurizi – Frilli Editori

Ore 17.00 Provvidenza
“Napoli amore mio. Un viaggio oltre il pregiudizio” di Valeria Genova – Graus Editore

Ore 18.00 Provvidenza
"Il campione antifascista" di Massimiliano Mascolo – David Ghaleb Editore

Ore 18.00 Campo dei Fiori
“Giulia Farnese. Femina, mater et domina” di Giuseppe Moscatelli – Annulli Editori

Ore 18.00 Piazza degli Angeli
“Déjà vu” di Francesco Cundari – Editore il Saggiatore

Ore 18.00 Giardino dei Borghi
“Vita e la coppa della resurrezione” di Alessandra Cinardi – Armando Curcio Editore

Ore 19.00 Provvidenza
“Due gocce di anice nel caffè” di Alessandro Tittoto – Caravella Editrice

Ore 19.00 Campo dei Fiori
“Gli spiriti selvaggi. La leggenda dei cavalieri di Asha” di Andrea De Angelis – Dark Zone Edizioni

Ore 19.00 Giardino dei Borghi
"Quando ammazzarono i precari" di Cristian Giodice – Lorusso Editore

Ore 19.00 Piazza degli Angeli
“Riprendiamoci i nostri figli. La solitudine dei padri e la generazione senza identità” di Antonio Polito – Marsilio editore

Ore 21.30 Piazza degli Angeli
L’ultimo maledetto- Reading Musicale letterario tratto dal libro “Il primo Dio” di Emanuel Carnevali – D Editore

Ore 22.00 Piazza degli Angeli
Miriana Bigi Duo


Sabato 02 giugno

Ore 11.00 – 12.30 Giardino dei Borghi (Laboratorio gratuito per bambini)
“Ri-Costituente. La costituzione italiana illustrata.” Di Daniele Capo - David Ghaleb Editore

Ore 11.00 Provvidenza
“Nell’Indaco notturno – Dialogo di un anno.” Di Terry Olivi – Edizioni La vita felice

Ore 11.30 Via Borgo di Sopra 60
“Racconti in Gabbia” Lettere dal Carcere – Reading e performance artistica
dell’artista Stefano Cianti basato sul progetto realizzato dall’associazione Arca con i detenuti delle Carceri del Lazio

Ore 12.00 Provvidenza
"Contro Versi, poesie prete-à-porter” di Manuela Minelli

Ore 16.00 – 17.30 Giardino dei Borghi (Laboratorio gratuito per bambini)
“Cappuccino e Cappuccetto” di Fulvia Degl'Innocenti - Terra Nuova edizioni

Ore 16.30 Provvidenza
“Ritorno a Harlem” di Claude McKay – D - Editore

Ore 17.00 Piazza degli Angeli
“Schiavo della sua libertà” di Tommaso Bucciarelli – Armando Curcio Editore

Ore 17.00 Campo dei Fiori
“Il Romanticismo portoghese: da Almeida Garrett a Camilo Castelo Branco” - Tuga Edizioni
Interverrà Federico Giannattasio, traduttore di “Viaggi nella mia terra” e “Cuore, Testa e Pancia”. 

Ore 17.30 Provvidenza
“Il cibo di casa tra fiabe e realtà. Tracce di memoria dei sapori di Calcata” di
Aurora Cecchini e Carlo Tonnarini. - Emia Edizioni

Ore 17.30 Giardino dei Borghi
“Nemesis” di Federica Rinaldoni – La Caravella Editrice

Ore 18.00 Campo dei Fiori
“La ballata di Ester” di Teresa Cuparo – Emia Edizioni

Ore 18.00 Piazza degli Angeli
"Giardino e morte del Signor Palomar " di Antonello Ricci – David Ghaleb Editore

Ore 18.30 Provvidenza
"Emanuela nelle braccia dell'Islam? Sufismo e Jihad della donna dai mille volti.” - di Anna Maria Turi – Edizioni Segno

Ore 18.30 Giardino dei Borghi
AA.VV. (a cura di Francesca Ceci), Fascinazione Etrusca – Annulli editori

Ore 19.00 Piazza degli Angeli
“Il Vino e le rose” di Claudia Conte – Armando Curcio Editore

Ore 19.00 Campo dei Fiori
Tempus Librorum by Il Rinascimento - Odissea di Omero Presenta Giulia Brunelli

Ore 19.30 Provvidenza
In terza persona di Maria Teresa Muratore (Poesia) – Augh Edizioni

Ore 22.00 Piazza degli Angeli
JRS Power Trio (Blues)

Domenica 03 giugno

Ore 10.30 – 12.30 Giardino dei Borghi (Laboratorio gratuito per bambini)
“L'Elefantina dimenticona” di Andrew Newman - Terra Nuova edizioni

Ore 10.30 – 12.30 Piazza degli Angeli (Passeggiata racconto)
Narrare Ronciglione con Antonello Ricci e la Banda del Racconto

Ore 11.30 Provvidenza
“Il tiranno politico gelone, fra oriente e occidente” di Filomena Lombardo – Emia Edizioni

Ore 16.30 Provvidenza
“La gabbia” di Maurizio Cohen – Riccardo Condò Editore 

Ore 17.00 Piazza degli Angeli
“Per metà fuoco per metà abbandono” di Sabrina Nobile - SEM Società Editrice Milanese

Ore 17.00 Giardino dei Borghi
"Il dolore del tiglio" di Laura Scanu - David and Matthaus edizioni

Ore 17.00 Campo dei Fiori
“VOCI” di Ignazio Semilia – Emia Edizioni

Ore 17.30 Provvidenza
“Tombini in fuga" di Francesco Ceccamea – David Ghaleb Editore

Ore 18.00 Campo dei Fiori
“Cronache metafisiche” di Marco Saverio Loperfido – Annulli Editori

Ore 18.00 Giardino dei Borghi
“L'amore ci farà appezzi, ancora” di Valerio Valentini – D-Editore

Ore 18.00 Piazza degli Angeli
“Tutte le ragazze con una certa cultura hanno almeno un poster di un quadro di Schiele in appeso camera” di Roberto Venturini – SEM Società Editrice Milanese

Ore 18.30 Provvidenza
“La lunga ombra di un sogno” di Roberta Mezzabarba – La Caravella Editrice

Ore 19.00 Giardino dei Borghi
“Gli italiani dalle origini ai nostri giorni” di Paola Zanoni e Mario Scaffidi Abbate – Casa Editrice Serena

Ore 19.00 Campo dei Fiori
Tempus Librorum by Il Rinascimento - Favole al Telefono di Gianni Rodari di Giulia Brunelli

Ore 19.00 Piazza degli Angeli
“Algoritmi di libertà” di Michele Mezza – Donzelli Editore

Ore 21.30 Piazza degli Angeli
Il Fantastico racconto – Reading teatrale dedicato a Tommaso Landolfi

Ore 22.00 Piazza degli Angeli
Note tra libri, leggende e cinema – Ensemble Musicale Scuola di Musica Altissimi
Dirige il Maestro Fernando De Santis