HOME

LA CHIESA DI SAN BONAVENTURA A MONTERANO
Michele Benucci, Giuseppe Romagnoli

Il volume, che vuole costituire una prima tangibile testimonianza del lavoro svolto a Monterano, può essere diviso in tre sezioni principali. La prima comprende l'illustrazione del contesto in cui sorge il monumento e una storia degli studi sul complesso (capitoli 1 e 2). Nella seconda parte si prendono in rassegna le fonti scritte, iconografiche ed icnografiche riguardanti la chiesa ed il convento (capitoli 3 e 4). La terza sezione del volume (corrispondente ai capitoli 5, 6 e 7) intende analizzare le caratteristiche materiali dell'edificio della chiesa (struttura architettonica, apparecchiature murarie, pavimentazioni, arredi, apparati decorativi), anche attraverso le analisi diagnostiche, ed offre una lettura preliminare delle strutture del convento, effettuata soprattutto sulla base di due importanti documenti descrittivi inediti, gli inventari dei beni del 1719 e del 1800.
In chiusura si presentano alcuni contributi per la storia e l'archeologia di Monterano e del suo territorio in età moderna, frutto di autonomi lavori di ricerca dei tirocinanti, alcuni dei quali sviluppati attraverso tesi di laurea. Nonostante l'eterogeneità degli argomenti trattati, si è ritenuto opportuno dare spazio a queste brevi note informative, sia per dare conto dell'ampio ventaglio delle ricerche svolte dal gruppo di lavoro nel corso del biennio 2007-2008, sia, più in generale, per mostrare la complessità delle tematiche (storiche, storico-artistiche, archeologiche) che offre lo straordinario sito di Monterano.
Il presente volume è frutto del dialogo e della comunanza di idee tra i due autori. A Giuseppe Romagnoli si deve la stesura dei capp. 1, 3 e 6; a Michele Benucci quella dei capp. 2, 4 e 5; il cap. 7, le considerazioni conclusive e la bibliografia sono a cura di entrambi.